giovedì, luglio 20, 2006

The blogger

Dice:
La mia lunga gavetta di chat mi aveva insegnato che Internet è una piazza che si bazzica anche, se non principalmente, con finalità di copula, o nella più ingenua delle ipotesi è un teatro dove tutti si imbellettano per sembrare un po' meglio. Il delfino venticinquenne di Milano è spesso un vecchietto di Caronno Pertusella, e l'ammaliante monsieur del sesso di Ventimiglia è facilmente un invalido di Trapani. Come questi baldi giovani siano alfine riusciti a trascinarmi nelle coltri del loro letto, rimane un mistero: l'ipotesi più accreditata sostiene che abbiano fatto leva su dei punti molli del mio narcisismo e che io abbia, naturalmente, abboccato.
Il luogo comune secondo il quale i blogger sono narcisisti è infatti assolutamente fondato: oltre ad essere io stessa un esempio da manuale del narcisismo globale, il tasso di narcisisti in cui sono incappata è di fatto pari al numero di blogger incontrati. Le persone che amano solo stesse sono spesso non pienamente ricambiate - da sé stesse, ovviamente - a causa della loro residua intelligenza, che gli fa capire che trascorrere la vita in libidinosa contemplazione del proprio ombelico è cosa contraria al giusto diritto delle genti. Ergo, sono dannate a piacersi e detestarsi, piacersi e detestarsi, piacersi e detestarsi in loop. Gli esiti possibili sono sostanzialmente due: quello monastico, nel quale prevale il senso critico, per cui la punizione e la mortificazione della carne diventano l'ultima frontiera del narcisismo; o quello edonistico, in cui si ottunde l'intelligenza a forza di sostanze chimiche, o di contrazione sul reality del momento, o di speculazioni filosofiche assolutamente infondate, e ci si masturba fino alla consunzione. Inutile che vi sto a dire che ho incontrato solo soggetti del secondo tipo. Segaioli persi.
Autrice del pezzo soprastante la pulsatilla che trovate linkabile qui a fianco.
Ora, pubblicità a parte, in quanto nanoblogger mi sento pure un po' chiamato in causa. E non mi ritrovo affatto nel ritratto di cui sopra.
Ma, non escludo possibilità alcuna e chiedo a voi un parere spassionato.

4 commenti:

  1. cannavaro al real5:29 PM, luglio 20, 2006

    CAMPIONI DEL MONDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Siamo i forti....
    ho un caldo boia e nn ho voglia di leggere l'ultimo blog aggiunto..quindi commento su cose che nn so, cioe' quello che faccio sempre....jahha jahhha jahhha
    Vi do una gran notizia, finalmente dopo secoli di viaggi da negri tra milano e venezia in cerca del volo piu economico, questo incubo da novembre e' finito, perche' la spettabile MY AIR iniziera' un volo diretto barcellona Bologna.quindi nn vi aspetto numerosi.jahhhh

    Quel ragazzo con la riga di sangue in mezzo alla fronte nn si deve piu' permettere di darmi dello stronzo in pubblica piazza, perche'l'incidente della giambatta e' avvenuto per un eccesso di superficialita' dello stesso, che nn ricordandosi della estrema precisione di tiro del lanciatore si e' interposto nella traiettoria di lancio.

    polussi presidente....
    Zak trombatore
    Benzo....
    Nik dottore

    siamo tutti campioni del mondo!!!!

    ciao a tutti vi voglio bene

    RispondiElimina
  2. E' una grande momento.
    sono commosso.

    RispondiElimina
  3. ma dove diavolo è Podere Rosa?

    RispondiElimina
  4. incredibile,finalmente il procionazzo è riuscito ad utilizzare le sue tozze dita per scrivere due righe sul blog,era ora!! e speriamo che il tuo passaggio non rimanga un avvenimento straordinario...

    e zambrotta al barça come lo vedi? per non parlare di vieri che molla tutto,è un personaggio orrendo.

    ma in fondo,l'importante è che siamo CAMPIONI DEL MONDO!!!!

    RispondiElimina